5 aprile 2017

Stüda - Ironically Iconic - Design by NINE for MOOW

Conversazione aperta. 1 messaggio letto.
"Designing is a game, playing is a project" 
Il tema dell'edizione 2017 di Brera Design District è Progettare è un gioco, giocare un progetto. Il tema è una citazione di Bruno Munari e rimanda con forza al suo immaginario e al suo approccio progettuale. Munari ha lavorato molto sui concetti di gioco e giocattolo. In Da cosa nasce cosa scrive: «Bisognerebbe fare anche alcuni giocattoli didattici per adulti, per rimuovere dei preconcetti, per far fare ginnastica alla mente, per liberare energie nascoste». 
Valorizzazioni Culturali | Art-Events e AtemporaryStudio presentano - in concomitanza con la Milano Design Week 2017 - la mostra IRONICALLY ICONIC che avrà luogo dal 4 al 9 aprile 2017 a Brera Site, nel cuore di Milano.  
"Unexpected design for expected uses", questo il claim della mostra, anticipa gli esiti che l’inversione di ruoli tra ironia e icona a volte genera. Una riflessione sull’uso non convenzionale degli oggetti, dei materiali, del decoro che offre l’opportunità di gettare uno sguardo trasversale e inedito sul design.  AtemporaryStudio e Valorizzazioni Culturali | Art-Events hanno così selezionano e invitato designer, brand e aziende di diverso ambito, che hanno fatto dell’ironia la propria cifra stilistica, a presentare una o più opere fino a piccoli progetti compositivi.
Un progetto che a mio avviso ha colpito nel segno e mi ha davvero colpita è Stüda, un sistema modulare che ha tutte le carte in regola per essere Ironically Iconic. 
Il Design è di NINE il cui team è composto da Paolo Emilio Bellisario (concept and development), Matteo Di Sora (development) ed Emilia Caffo (development) ed è prodotto da MOOW.
Perchè Stüda?
Il nome è un mash-up dell'elemento generatore del LEGO® - lo STUD - ironicamente tradotto in lingua svedese e nasce per offrire agli AFOL (adult fan of Lego) e ai loro figli, un sistema modulare di arredi texturizzati con studs in piena regola, non più a seguito di hacking e plug-in fai da te.
Un volume puro, realizzato lavorando il Corian a controllo numerico, caratterizzato da una superficie texturizzata continua compatibile con blocchi LEGO, che grazie ai mattoncini possa continuamente cambiare forma e colore nel tempo. 


Nel quotidiano la texture consente di lasciare messaggi creativi, o di creare integrandoli i complementi di cui abbiamo bisogno (vasi, cornici, svuota tasche, etc.). 
I genitori possono lasciare che i propri figli contribuiscano ad arredare la casa, e le giovani coppie possono invitare gli amici per personalizzare i loro arredi in maniera social. I meno creativi possono utilizzare app come LEGO Photo per personalizzare gli Stüda con quadri o foto fatti di mattoncini. Le tre dimensioni dei moduli e i diversi colori permettono di creare combinazioni infinite sia free- standing che a parete. 
Esistono diversi moduli di diverse misure: Modulo1 30x60x40 cm, Modulo2 60x60x40 cm, Modulo3 120x60x40 cm. I moduli hanno una struttura in legno listellare, e un rivestimento in Corian Du Pont. La base, su richiesta, viene fornita  in ferro brunito.
Per maggiori info potete rivolgervi a NINE, che ne ha curato il design. Fondato da Paolo Emilio Bellisario, Emilia Caffo e Matteo Di Sora, NINE è uno studio multidisciplinare di Frosinone specializzato in interior design, retail identity e product design. NINE nasce dalla volontà di riunire, all'interno di uno studio di architettura, conoscenze e professionalità complementari, per poter elaborare dei progetti dalla struttura multistrato, necessari per lavorare attraverso i confini indefiniti dell’architettura, dell’arte e del design contemporaneo. 
---------- 
"Designing is a game, playing is a project"
 This quote of Bruno Munari is the Theme of the Brera District during the Fuorisalone 2017, which is happening right now. 

Valorizzazioni Culturali | Art-Events and AtemporaryStudio present, in coincidence with the Milan Design Week 2017, the exhibition IRONICALLY ICONIC which will take place from 4 to 9 April at Brera Site, in the heart of Milan.
Formal icons and everyday objects, apparently conventional, reveal themselves in the wonder and surprise of the unexpected.
Unexpected design for expected uses, the slogan of the exhibition, anticipates the outcomes that the reversal of roles between irony and icon can generates.
Valorizzazioni Culturali | Art-Events andAtemporaryStudio selected and invited designers, brands and companies of different field, which made of irony their style, to submit one or more works to small compositional projects.
One of the Projets that I liked the most is
Stüda, a modular system which really is iconic and ironic.
Designed by the Team of NINE (Paolo Emilio Bellisario-concept and development-, Matteo Di Sora -development- and Emilia Caffo -development-) for MOOW

Why Stüda?
Stüda (the name is a mash-up of the STUD - generating unit of LEGO - ironically in Swedish) was born to offer to the AFOL and their children, a modular system of furnishings textured with studs in full-scale, not as a result of hacking, plug-in and DIY. A pure volume, made working the Corian by a CNC milling machine, with a continuous textured surface compatible with LEGO blocks, that thanks the bricks can constantly change shape and color over time. Daily the textured surface allows you to leave creative messages, or to create complements we need (vases, frames, bowls, etc.). Parents can let their children helping them to decorate the house, and young couple can invite their friends to socially customize their furniture. The less creative can use apps like “LEGO Photo” to customize their Stüda with paintings or photos made by bricks. The three dimensions of the modules and the different colors allow you to create endless combinations both freestanding and wall hanged. Materials: blockboard wooden frame, Corian Du Pont cladding. Iron support on request. Dimensions: Module 1 30x60x40cm ; Module 2 60x60x40cm ; Module 3 120x60x40cm 
For More info visit NINE Website or write them an e-mail.
Pagina 1 di 2

Nessun commento: